News » Progetto Ma.Po: a che punto siamo ?

Progetto Ma.Po: a che punto siamo ?

171030R Foto MaPo 1Il progetto Ma.Po.- un modello per il Mantenimento del Posto di lavoro è risultato vincitore di un bando della Provincia di Monza e Brianza finalizzato ad individuare e sostenere le migliori azioni destinate alle imprese per il mantenimento lavorativo di persone con disabilità a seguito dell’insorgere di malattie neurodegenerative. Il progetto è stato sviluppato da Fondazione Asphi insieme ai partner AISM – Associazione Italiana Sclerosi Multipla Onlus, Dialogica – Cooperativa Sociale, Cooperativa Sociale Spazio Vita Niguarda Onlus e Fondazione Adecco per le pari opportunità.

Il progetto Ma.Po., che ha preso il via nel mese di giugno 2017, è attualmente in piena fase di realizzazione.

E’ quasi terminata la fase di analisi del contesto aziendale, che prevede sia la rilevazione della dimensione della disabilità presente o delle situazioni di criticità emergenti in azienda, sia una mappatura delle metodologie adottate per il monitoraggio del fenomeno.

Entro il mese di gennaio, per ogni azienda partecipante al progetto (Comune di Milano, IBM Italia, Unipol, Roche), si individueranno alcuni casi di lavoratori in situazioni di grande fragilità rispetto al mantenimento del posto di lavoro che saranno beneficiari diretti degli interventi di sostegno.

Anche per quanto riguarda le attività di sensibilizzazione i lavori sono stati avviati e ad oggi sono in fase di attuazione. Per ogni azienda coinvolta nel progetto sarà realizzato un ciclo di tre incontri, finalizzato non solo ad aumentare le conoscenze dei partecipanti ma anche a promuovere operativamente un nuovo stile di lavoro. Le giornate formative comprenderanno sia parti di lezione frontali, sia attività laboratoriali volte a coinvolgere in modo attivo e diretto i partecipanti.

Il termine delle attività di sensibilizzazione è previsto per marzo 2018.

Lo step successivo previsto dal progetto è la sperimentazione del modello di mantenimento del posto di lavoro, nell’ambito della quale saranno elaborate secondo il criterio dell’Accomodamento ragionevole soluzioni personalizzate per i casi di criticità emersi. Particolare attenzione sarà dedicata all’impiego di ausili tecnologici e alle infrastrutture digitali aziendali complessive.

Al termine della sperimentazione, seguirà una fase di formalizzazione del modello, che sarà realizzata anche attraverso la valorizzazione di best practice relative ai casi trattati presso le aziende partecipanti al progetto. La creazione del modello terrà conto anche della sostenibilità effettiva dello stesso

L’ultimo step sarà costituito dalla valutazione dell’impatto sociale, ovvero dalla misurazione dell’impatto del modello organizzativo proposto relativamente allo sviluppo di competenze della comunità aziendale e degli attori territoriali che con essa interagiscono per la gestione dei percorsi lavorativi delle persone con disabilità, anche in termini di costi/benefici per l’azienda.

Il termine del progetto Ma.Po. è previsto per giugno 2018.

Per avere maggiori informazioni sul progetto ( vai )

lavori possibili6

 

Per informazione: Emanuela Trevisi, etrevisi@asphi.it

  • clicca sul logo Sostieni per fare una donazione alla Fondazione Asphi

  • Newsletter

  • In evidenza