Partner » Testimonianze: Dallara automobili

Testimonianze: Dallara automobili

foto ritratto di Andrea Pontremoli

Andrea Pontremoli

Un’azienda non può essere competitiva se non è competitivo il territorio in cui è inserita. L’attenzione verso i temi sociali per noi non è solo semplice corporate social responsability, è anche strategia.
Per questo, fra le tante iniziative in atto, abbiamo assunto ingegneri con disabilità, ma mai con lo spirito di adempiere ad obblighi di legge. Li abbiamo assunti e li assumeremo perché aumentano la produttività del gruppo di lavoro in cui sono inseriti, li abbiamo assunti e li assumeremo per le loro competenze e per la loro capacità di dare l’esempio.

Queste persone, con la loro forza e con la loro tenacia, sono la dimostrazione che non esistono scuse o giustificazioni che siano più forti dell’ostacolo da superare, perché loro stessi si adoperano al massimo nonostante l’handicap di partenza e considerano lo stesso come “imprevisto” integrante della loro vita. In questa ottica, la Provincia di Parma ci ha assegnato per il 2012 il premio “Luisa Sassi” per aver valorizzato l’inserimento lavorativo delle persone disabili e per aver dimostrato particolare interesse verso un lavoratore con invalidità complessa attraverso l’adeguamento della postazione di lavoro, la personalizzazione dell’orario di lavoro e l’attivazione del tele-lavoro.

Alex Zanardi con Andrea Pontremoli e l'handbike di Londra 2012

Alex Zanardi con Andrea Pontremoli e l’handbike di Londra 2012

Fondazioni come ASPHI sono fondamentali perché ci aiutano ad essere aggiornati sulle evolute tecnologie ICT ma, soprattutto, servono a sensibilizzare aziende, associazioni, istituzioni locali e nazionali sulla realtà della disabilità in Italia, sull’apporto – economico e non – che persone con disabilità possono avere nelle attività produttive, nella società e nello sport.

Quest’anno siamo stati partner convinti di Handimatica, evento al quale ha partecipato attivamente anche Alex Zanardi, per il quale abbiamo sviluppato – come se fosse una vettura da competizione – l’handbike con cui ha vinto tre medaglie a Londra. Zanardi è testimone fuori dall’ordinario di quanto volontà, tecnologie e passione sportiva possano convivere con la disabilità e consentire una piena integrazione.

Per questo continueremo a sostenere convintamente ASPHI e a pensare il nostro lavoro con uno spirito di solidarietà che ci deve contraddistinguere come persone e come azienda.

Andrea Pontremoli, amministratore delegato di Dallara automobili s.p.a. – marzo 2013

logo dallara

  • clicca sul logo Sostieni per fare una donazione alla Fondazione Asphi

  • Newsletter

  • In evidenza