Cosa facciamo » Partecipazione sociale, Scuola » Alma Auxilia: Tecnologie informatiche e studenti universitari con disabilità

Alma Auxilia: Tecnologie informatiche e studenti universitari con disabilità

Alma AuxiliaDa molto tempo ASPHI collabora con varie Università Italiane, sia con i Servizi Disabili per attività di consulenza e formazione sugli studenti disabili e con DSA, sia per l’organizzazione di corsi sulle tecnologie assistive per futuri professionisti dell’ICT, del sociale, della scuola.

In particolare con il Servizio per gli Studenti Disabili e Dislessici dell’Università di Bologna è attiva, da più di 10 anni una convenzione per attività di ricerca, sperimentazione e formazione all’uso di tecnologie informatiche per favorire l’inclusione.

Proprio in questi anni, il numero degli studenti con disabilità e con DSA (disturbi specifici di apprendimento) è aumentato in maniera rilevante nelle università italiane. A Bologna, gli iscritti con certificato d’invalidità sono passati da 90 (2001) a più di 600 (2013). La possibilità di avere un supporto per la fruizione delle lezioni, la presenza di un tutor, l’adattamento del materiale didattico ecc. ha favorito l’iscrizione universitaria di diplomati con disabilità. In particolare sono aumentati gli studenti con disabilità motorie complesse, con disabilità sensoriali (uditive e visive) e con disturbi specifici dell’apprendimento (es. dislessia). La maggior parte di questi studenti è “fuori sede”: per loro si tratta quindi della prima occasione per uscire di casa e sperimentare una vita lontano dalla famiglia e dagli amici più stretti. La vita in studentato e la necessità di diventare protagonisti nell’organizzazione dei propri aiuti (tutor per lo studio, assistenza personale, accompagnamenti, ecc.) rappresenta una sfida che va al di là dell’obiettivo finale della laurea. Si tratta di cercare, sperimentare nuove strategie, adattamenti ambientali, strumenti informatici, ausili per abitare, partecipare alla vita studentesca, studiare e pianificare un futuro lavorativo. In questo percorso di acquisizione di autonomie, gli ausili e le tecnologie informatiche possono avere un ruolo determinante.

LIS-a-distanza2014 - alma auxiliaIn particolare il progetto Alma Auxilia prevede l’attivazione di un laboratorio dedicato alle ICT dove gli studenti universitari con disabilità possano sperimentare strumenti e ausili informatici di supporto allo studio e al loro futuro professionale. Accanto agli strumenti per un accesso e una gestione facilitata di computer e strumenti mobile (tablet e smartphones), gli studenti possono provare strumenti e software compensativi per il metodo di studio, per il potenziamento delle autonomie della partecipazione sociale nella vita in studentato e, in prospettiva, per l’acquisizione di competenze utili in un contesto lavorativo professionale. Una parte è anche dedicata alle soluzioni opensource, creative e sostenibili. Queste le attività previste nel laboratorio:

  • Sperimentazione libera e non onerosa di tecnologia informatica dedicata specificatamente allo studio universitario e al lavoro.
  • Facilitare l’apprendimento tecnologico cooperativo e learn by doing. tra gli studenti con disabilità
  • Favorire la scelta, individuazione e creazione di soluzioni informatiche personalizzate.
  • Offrire a tutor e operatori del Servizio Studenti Disabili e Dislessici la possibilità di completare le loro competenze di supporto allo studio con conoscenze tecnologiche specifiche relative agli ausili informatici.
  • Promuovere la creazione di prototipi tecnologici originali partendo della necessità di studenti con disabilità che non trovano risposta nelle soluzioni standard di mercato.

A questo spazio è collegato un portale web dedicato alla raccolta di documentazione multimediale a scopo formativo e divulgativo per tutto il bacino universitario (altri studenti interessati a svolgere attività di ricerca; docenti e personale tecnico-amministrativo; personale universitario con disabilità; l’area del personale che si occupa dei dipendenti con disabilità) in modo da condividere idee e soluzioni che possono essere riadattate in contesti diversi.

Referente di progetto: Nicola Gencarelli – ASPHI Bologna – ngencarelli@asphi.it

17/02/15

 

Anno inizio: . Stato: . Tipo iniziativa: , , . Argomento: , . Tipo di disabilità: . Destinatari: .
  • Cerca nelle attività

  • Siti di progetto