Cosa facciamo » Certificazioni informatiche » Help desk per Test center AICA

Help desk per Test center AICA

ASPHI fornisce ai Test Center AICA consulenza sulle esigenze dei candidati con disabilità

INDICE ARGOMENTO

ECDL SENZA BARRIERE

La Fondazione ASPHI onlus collabora con AICA, che è un suo “Partecipante Sostenitore”, per facilitare la diffusione delle Certificazioni Europee presso le persone disabili.

In tale contesto ASPHI onlus è stata riconosciuta da AICA come Ente di riferimento nazionale per fornire ai Test Center ECDL indicazioni e suggerimenti sul conseguimento della patente da parte di candidati disabili.

Copertina Documento ECDL per tutti e senza barriere (Edizione Novembre 2010)

A tale scopo ASPHI ed AICA hanno preparato il documento:
ECDLSenzaBarriere del quale è possibile consultare on-line l’Edizione Novembre 2010
(documento .PDF di 2,56 MB).

(Per visualizzare un file .PDF è necessario aver installato il plug-in: Adobe Acrobat Reader).

 

CERTIFICAZIONI INFORMATICHE EUROPEE A CANDIDATI CON DISABILITA’

Notizie ad uso degli operatori dei Test Center sulle modalità di erogazione degli esami alle persone con disabilità.

Modalità

Il candidato con disabilità può affrontare le Certificazione Informatiche Europee in:

1) modalità automatica con ATLAS (sw di gestione degli esami ECDL).

Con questa modalità non vi è bisogno di nessuna autorizzazione ma, dalla nostra esperienza, è necessario che il candidato conosca bene la modalità con cui ATLAS propone le domande. Questo si ottiene chiedendo al candidato di studiare bene il Tutorial di ATLAS presente sul sito di AICA.

Inoltre è opportuno verificare che gli ausili usati dal candidato funzionino correttamente con ATLAS.

2) modalità manuale.

Il candidato esegue l’esame nello stesso “ambiente informatico” nel quale ha studiato e nel quale continuerà a lavorare. Con questa modalità, se si usa del SW che fa da ausilio, vi è la certezza che funzioni regolarmente e non vi è bisogno di una specifica istruzione sul SW ATLAS.

Inoltre, con questa modalità, è possibile concedere, oltre il tempo standard per la certificazione, un tempo extra pari a:

  • un terzo del tempo standard per persone con una sola disabilità;
  • due terzi del tempo standard per persone con più di una disabilità.

Per questa modalità occorre una specifica autorizzazione da parte di ASPHI.
(vedi QA-ESA10 capitolo 9 e Appendice 1 capitolo 1.7)

3) modalità manuale con proprio computer.

Per candidati che usano ausili informatici particolari o computer con una personalizzazione molto complessa, c’è anche la possibilità di usare la propria macchina, previa autorizzazione di ASPHI, per svolgere l’esame.

Autorizzazione all’uso della modalità manuale

Per avere l’autorizzazione alla somministrazione dei Test in modalità manuale (unica modalità possibile per usufruire di tempo extra) è necessario che il Test Center invii, almeno 12 giorni prima della sessione di esame a cui il candidato è iscritto,

i seguenti documenti:

  • i propri riferimenti (Ragione sociale, codice AICA di riferimento, indirizzo, telefono, mail.
  • Modello F1 compilato e firmato con i dati del candidato (se minorenne firmato anche dal genitore)
  • copia di un documento di identità del candidato
  • eventuale richiesta per uso del computer del candidato (modalità 3).

In base alla tipologia di disabilità così documentata, ASPHI verifica se ci sono i requisiti per autorizzare il Test Center a effettuare esami in modalità manuale e/o a usufruire di tempo-extra. In caso positivo, ASPHI invia tramite e-mail l’autorizzazione al Test Center richiedente, copia conoscenza ad AICA. Il Test Center deve conservare copia dell’autorizzazione presso la propria sede, in luogo sicuro, accessibile agli Ispettori AICA.
L’autorizzazione è valida per quel candidato, per tutti gli esami ECDL che egli sosterrà in quel Test Center.

Ai sensi della normativa sulla privacy introdotta dal d.lgs.196/2003, e successivi aggiornamenti, AICA ha creato l’apposito modulo “Domanda di Certificazione (SC 04)” (http://www.aicanet.it/aica/qualita/ecdl-full-standard ), per il consenso al trattamento dei dati personali da parte dei candidati iscritti agli esami ECDL. Il Test Center si fà garante che il candidato abbia dato il proprio consenso sia al trattamento dei dati personali, sia al trattamento dei dati sensibili . Il Test Center conserverà il documento di consenso unitamente al materiale d’esame (vedi cap. 7.4.1 e 9. della procedura d’esame QA-ESA10 e sua Appendice 1).

Per iscrivere il candidato, il Test Center dovrà inserirlo in ATLAS, in una sessione ordinaria o straordinaria già programmata, scegliendo la modalità manuale. La cartella del candidato e tutti i documenti elaborati o prodotti durante la prova di esame dovranno essere spediti ad AICA (secondo le modalità descritte nella mai di spedizione dell’MQTB) che provvederà alla correzione centralizzata e all’inserimento del risultato in ATLAS.

In sintesi

  1. il candidato disabile esegue l’esame in una normale sessione ECDL del Test Center
  2. in nessun caso è consentito durante l’esame la presenza di una persona che lo affianchi in rispetto delle procedure AICA QA-ESA10, neppure di una insegnante di sostegno.
  3. sulla macchina usata dal candidato disabile può essere installato del SW o HW che fa da ausilio.
  4. Se vi sono problemi di incompatibilità tra l’ausilio ed ATLAS si può richiedere ad ASPHI l‘autorizzazione ad eseguire l’esame ECDL in modalità manuale e anche ad usare la macchina del candidato dotata di ausilio.

Relativamente a MQTB

  • MQTB (Manual Question and Test Base) è una cartella (folder) contenente i compiti che il candidato deve eseguire per sostenere un esame ECDL.
  • Viene spedita da AICA via mail al vostro Test Center nel giro di 5 giorni lavorativi.
  • Non necessita di nessuna installazione; va solo conservata in un luogo o su un computer accessibile solo agli esaminatori del Test Center.
  • Le modalità di somministrazione sono descritte nella procedura AICA QA-ESA20.
  • La descrizione delle modalità di esecuzione dell’esame si trova dentro ai singoli moduli dell’MQTB.

 

Ritorna a Indice Argomento

CONSIDERAZIONI SPECIFICHE PER TIPO DI DISABILITA’

Ormai dal 2000 le persone con disabilità accedono alle certificazioni ECDL. Per le persone con disabilità visiva, uditiva, e motoria vi è una consolidata esperienza sulle corrette modalità di esecuzione degli esami, per i candidati con DSA è in corso dal 2012 una sperimentazione che ha dato buoni risultati.

Per le disabilità cognitive (sindrome di Down, autismo, ritardo mentale, ecc…) fino ad ora le poche persone che hanno acceduto agli esami hanno avuto esiti quasi sempre negativi, ma in via sperimentale possono essere autorizzate modalità che permettano loro di dimostrare con obiettività le loro competenze nel rispetto delle procedure AICA.

Candidato con disabilità visiva.

Per persone non vedenti assolute solo la modalità manuale è possibile, essendo ATLAS totalmente inaccessibile agli screen reader che i candidati non vedenti usano.

Candidato con disabilità uditiva

Nelle sessioni di esame dove è presente un candidato con disabilità uditiva è consentita la presenza di un mediatore della comunicazione qualificato (Vedi Procedura AICA QA-ESA10 cap. 9.1.1)

Anche questa presenza deve essere autorizzata da ASPHI a cui è necessario inviare, almeno 12 giorni prima della prevista sessione,:

le seguenti informazioni:

  • i propri riferimenti (Ragione sociale, codice AICA, indirizzo, telefono, mail, ecc..);
  • Modello F1  debitamente compilato con i dati del candidato e firmato (dal genitore se minorenne) e con la richiesta di presenza durante gli esami di un interprete dei segni e con indicate le sue generalità.
  • copia di un documento di identità del candidato.

Candidato con disabilità motoria

Casi di disabilità motoria che richiedono attrezzature complesse come tastiere virtuali gestite in modi diversi, programmi di riconoscimento vocale o a scansione non possono essere risolti a priori dal Test Center che, piuttosto, può concedere al disabile di sostenere l’esame con il proprio PC opportunamente attrezzato, con l’autorizzazione di ASPHI.

Candidato con disabilità cognitiva lieve

Solo alcuni candidati disabili cognitivi con ritardo lieve riescono ad affrontare le certificazioni ECDL. Dalla nostra esperienza è preferibile partire dal proporre loro la certificazione e-Citizen (www.aicanet.it/e-citizen  ) e in seguito se i risultati sono molto buoni passare alla certificazione ECDL.

Candidato con Disturbi Specifici di Apprendimento

Il candidato disabile con DSA deve affrontare l’esame ECDL in autonomia. In particolare anche i candidati dislessici debbono affrontare l’esame senza persone che leggono loro le domande.

Nella nostra esperienza abbiamo verificato che le persone con DSA spesso raggiungono l’autonomia usando degli ausili che leggono con voce sintetizzata le frasi che loro selezionano. (Strumenti compensativi)

 

Ritorna a Indice Argomento

ALCUNI RIFERIMENTI UTILI PER APPROFONDIMENTI

Riferimenti

Per approfondimenti si può consultare:

Ritorna a Indice Argomento

Informazioni

Per ulteriori informazioni scrivere a:

oppure compilare il modulo Richiesta informazioni

 

Questo inserimento ha dei tag , , , . Anno inizio: . Stato: . Tipo iniziativa: , . Argomento: . Tipo di disabilità: . Destinatari: , , .
  • Cerca nelle attività

  • Siti di progetto