Cosa facciamo » Accessibilità, Lavoro » Soluzioni “MOBILE BASED” accessibili in Azienda

Soluzioni “MOBILE BASED” accessibili in Azienda

SmartphoneLe linee di evoluzione della tecnologia vanno a ritmo accelerato in direzione del “mobile”, soluzioni e servizi vengono sempre più sviluppati e resi disponibili su dispositivi di ultima generazione come smartphone, tablet, diffondendosi sempre più, sia nella sfera del consumo e delle attività personali, che nella stessa sfera della produzione e del lavoro.

Questo progetto prevede proprio una serie di azioni finalizzate all’incremento del benessere e dell’integrazione socio lavorativa della persona con disabilità nei contesti d’impresa, attraverso la promozione del miglior utilizzo delle tecnologie assistive (anche ai sensi dell’art. 4 c.4 della Legge Stanca n.4 del 09/01/04) e delle soluzioni “mobile based”.

E’ finanziato dal Piano Emergo 2013 della Provincia di Milano.

Lo scopo è di individuare e diffondere la metodologia più efficace per la progettazione di soluzioni per l’integrazione lavorativa di persone con disabilità, favorendone l’accesso agli strumenti ed alle soluzioni tecnologiche “mobile” sempre più diffuse nell’organizzazione, nella gestione dei servizi e nelle procedure d’impresa. Di pari passo si intende promuovere la maggior conoscenza presso le imprese delle modalità per una progettazione “inclusiva” di servizi “mobile based” con caratteristiche di accessibilità e usabilità, che quindi tengano conto anche delle persone con disabilità.

In particolare nelle attività lavorative, il trasferimento dei processi su piattaforme basate sul “mobile”e lo sviluppo di nuovi prodotti, contengono in sé un potenziale rischio di esclusione se non tengono conto delle esigenze di larga parte della popolazione.

Per questo motivo, ASPHI ha dedicato un’attenzione particolare al tema della progettazione accessibile delle applicazioni “mobile based”, operando in diverse direzioni ed iniziative. Tra queste di grande rilievo l’esperienza di collaborazione promossa con l’Associazione Bancaria Italiana (ABI Lab), finalizzata a definire una corretta metodologia nella progettazione di servizi di mobile banking.

Queste le azioni previste:

  • Studio/ Esperienza: partendo da una rivisitazione dell’esperienza fatta sul tema del mobile banking, si procederà ad uno studio in diversi ambiti lavorativi, in particolare sull’utilità degli strumenti mobile in azienda.
  • Workshop: sono previsti tre incontri rivolti ad aziende in particolare di Milano e provincia, in settembre- ottobre 2013. Il focus sarà su come cambiano gli ambienti di lavoro con l’inserimento degli strumenti mobile. I primi due incontri sono rivolti ai referenti delle risorse umane e degli uffici del personale informazione e sensibilizzazione, mentre il terzo rivolto ai responsabili tecnici e ai referenti dei sistemi informativi aziendali.
  • Sensibilizzazione/Divulgazione: si svolge in parallelo alle precedenti attività e saranno divulgati i risultati della fase di studio, delle buone prassi e su come progettare applicazioni seguendo criteri di accessibilità.
  • Valutazione/Diffusione Metodologia: fare un rapporto che tenga conto dei risultati raggiunti. Un piccolo documento finale a disposizione di tutti.

 

Durata del progetto da settembre 2013 a dicembre 2013.

Per informazioni:

Roberto Campi – ASPHI Milano: rcampi@asphi.it

Anno inizio: . Anno fine: . Stato: . Tipo iniziativa: , . Argomento: , . Tipo di disabilità: . Destinatari: , .
  • Cerca nelle attività

  • Siti di progetto